•           

    Chi siamo

    L’UniversitÓ Popolare della Libera EtÓ – Auser di Rende offre il piacere di apprendere  in ogni fase della vita, a tutte quelle persone di ogni provenienza e fascia di etÓ che amano la cultura e la conoscenza,  che desiderano attrezzarsi per capire meglio  il presente ed orientarsi con maggior consapevolezza nella realtÓ e nel futuro. 

    L’universitÓ Popolare della Libera EtÓ Ŕ quindi il luogo dove si possono intraprendere percorsi formativi nei vari campi del sapere, riscoprire il valore della memoria e dello scambio tra generi, generazioni, cittadinanze e culture, ritrovare uno spirito partecipativo e solidale nella vita sociale, riscoprire il piacere del benessere del corpo e della mente.

    E’ nata dalla volontÓ di un gruppo di persone che insieme hanno fondato a Rende (CS) il Circolo Auser Insieme “Giovanni Donato” Onlus, associazione che opera, senza fini di lucro, per l’autogestione dei servizi e la solidarietÓ  nel settore della promozione sociale. 

    E’ quindi parte integrante  dell’ASSOCIAZIONE AUSER nazionale, fondata nel  1989, che conta pi¨ di 45.000 volontari in tutta Italia.

    L’universitÓ Popolare della Libera EtÓ di Rende si realizza grazie alla disponibilitÓ di tante persone che si riconoscono in questo progetto e scelgono di condividere i propri saperi e le proprie competenze in modo volontario e gratuito.

     

     

     

     

     

    Comitato direttivo e Sindaci

     

     La Segreteria

    1.

     Hoo Elena– Presidente

    1.

     Amendola Rosa

    2.

     Anselmo Erminia

    2.

      D'Alessandro Francesca

    3.

     Cosentino Felicetta

    3.

      Gallo Filippo

    4.

      D’Alessandro Francesca

    4.

      Luna Gabriella
    5   D’Alessandro Marie JosÚ

    5.

      Pastore Silvana

    6.

      D'Orrico Francesco 6

     Porta Enrico

    7.   

     Infusino Giovanna

    7

     Pujia Alino

    8.

     Sicilia  Rosa Pupa 8 Sicilia Rosa Pupa

     

     

     

    .

     

    .

     

       

    .

     

     

     

    .

     

     

     

    .